Ripartizione III – Scuola di Dottorato Tor Vergata

XXXVII CICLO - A.A. 2021-2022

MICROBIOLOGIA, IMMUNOLOGIA, MALATTIE INFETTIVE E TRAPIANTI

COORDINATORE - EMAIL DEL COORDINATORE: Prof. Francesca Ceccherini Silberstein - ceccherini@med.uniroma2.it

Vai alla pagina degli ESAMI

Il Corso di Dottorato in Microbiologia Medica ed Immunologia ha preso avvio in corrispondenza del  XVII ciclo. Dopo aver inclusa anche l’area delle malattie infettive, per cui è stato denominato “Microbiologia Medica, Immunologia e Malattie infettive” si è recentemente accorpato con il Dottorato in “Metodologie e tecnologie avanzate di ricerca medico-chirurgica” acquisendo la denominazione di Dottorato di Ricerca in “Microbiologia, Immunologia, Malattie Infettive, Trapianti d’Organo e Patologie Connesse” (MIMIT) e attualmente di Dottorato di Ricerca in “Microbiologia, Immunologia, Malattie Infettive e Trapianti.

La recente fusione dei due Dottorati trova giustificazione nella proficua interazione delle competenze. Il Dottorato in “Microbiologia Medica, Immunologia e Malattie infettive” ha l’intento di fornire una formazione didattica, mirata all’acquisizione delle conoscenze microbiologiche ed immunologiche di base e all’approfondimento di alcuni argomenti specifici, con particolare riguardo agli aspetti biomolecolari della patogenesi delle malattie infettive e della risposta immunitaria dell’ospite all’insulto microbico. Il Dottorato in “Metodologie e tecnologie avanzate di ricerca medico-chirurgica”, nato con l’intento di formare ricercatori esperti nel disegnare e condurre sperimentazioni biomediche nel settore dei Trapianti d’Organo e della Chirurgia Cardio-Toracica, si avvale delle competenze microbiologiche ed infettivologiche presenti, per implementare l’approccio metodologico della diagnosi e del trattamento delle patologie connesse ai trapianti, nonché di quelle che si sviluppano in ambiente ospedaliero

Il Collegio dei Docenti del Dottorato in “Microbiologia, Immunologia, Malattie Infettive e Trapianti” è formato prevalentemente da Professori dell’Università di Tor Vergata, con competenze specifiche diverse, la cui integrazione permette di garantire ai Dottorandi un percorso formativo completo e all’avanguardia dal punto di vista scientifico, ed una  preparazione applicativa tale da permettere allo studente, dopo l’acquisizione del titolo di Dottore di Ricerca, l’accesso agli spazi lavorativi pubblici e privati, sia in ambito nazionale che comunitario. Al Collegio dei Docenti fanno parte anche valenti ricercatori afferenti ad Enti di Ricerca, quali il Consiglio Nazionale delle Ricerche e soprattutto l’Istituto Superiore di Sanità, con il quale è in atto una convenzione quadro per attività didattica e di ricerca.

Nell’ambito di tale accordo, alcuni ricercatori di chiara fama internazionale svolgeranno attività didattica formale nel Corso di Dottorato mentre l’Istituto Superiore di Sanità renderà disponibili le proprie strutture al fine di portare avanti un’attività scientifica collaborativa, che vedrà i dottorandi svolgere parte della loro ricerca nei laboratori dell’Istituto stesso. Il percorso formativo comune è rafforzato dalla disponibilità dell’Istituto Superiore di Sanità a finanziare borse di Dottorato.

Rimane attiva, e sarà ulteriormente implementata, la collaborazione con docenti di Università Straniere, coinvolte in attività di ricerca affini e complementari a quelle svolte presso i laboratori di riferimento del Corso di Dottorato, e con cui sono già in atto da anni attività collaborative. I docenti in oggetto vengono ogni anno regolarmente invitati presso l’Università di Tor Vergata per svolgere le attività didattiche di loro pertinenza.

Il Corso di Dottorato in “Microbiologia, Immunologia, Malattie Infettive e Trapianti” prevede la frequenza obbligatoria a lezioni, seminari, aggiornamenti e corsi specifici, che coprano tutte le aree di interesse coinvolte, svolte da Docenti del Dottorato e da esperti qualificati. Verrà sperimentata, qualora possibile, l’interazione tra docenti nella trattazione di problematiche che vedano coinvolti aspetti diversi di problematiche comuni (infezioni nell’ospite immunocompromesso, profilassi delle infezioni nosocomiali, diagnosi clinica e molecolare delle epatiti virali, etc) con l’intento di fornire al Dottorando un inquadramento quanto più possibile unitario delle problematiche cliniche-chirurgiche ed infettivologiche di maggiore interesse.

I risultati, ottenuti nell’ambito dell’attività di ricerca svolta, verranno presentati dai singoli Dottorandi, riuniti in piccoli gruppi, durante incontri che si terranno ogni due mesi per tutto l’anno, presso la sede istituzionale del Dottorato. Con l’intento di inquadrare i dati sperimentali esposti in un più ampio contesto, che permetta a tutti i partecipanti di comprendere lo stato dell’arte dell’argomento trattato e le finalità della ricerca svolta,  viene richiesta la contemporanea presenza del tutor, in modo tale che l’esposizione dei dati da parte del Dottorando non sia soltanto una descrizione dei risultati ma possa essere oggetto di discussione e di confronto tra i partecipanti alla riunione.  Verrà inoltre istituito un incontro annuale in corrispondenza della conclusione di ogni ciclo, da tenersi nel mese di ottobre di ciascun anno, in cui tutti i Dottorandi dovranno documentare, mediante presentazione orale e discussione, di aver completato il programma delle attività previste per l’anno precedente, come indicato dall’Art.10 del Regolamento per i Corsi di Dottorato di Ricerca dell’Ateneo di Tor Vergata. Il superamento di tale verifica, a giudizio del Collegio dei docenti, è requisito indispensabile, per i titolari di borsa di studio, per poter accedere all’erogazione della successiva annualità. Alcune lezioni e seminari saranno svolti in lingua inglese.



INFORMAZIONI E REQUISITI

MACROAREA/DIPARTIMENTO Medicina e Chirurgia / Medicina sperimentale
CODICE DEL CORSO S25
DURATA 3 anni
SETTORI SCIENTIFICO-DISCIPLINARI MED/07, BIO/13, CHIM/08, MED/17, MED/12, MED/18, MED/21, MED/22, MED/23, MED/30, MED/39, MED/41, VET/06
CURRICULA DISPONIBILI Unico
LE ATTIVITÀ DI RICERCA SONO SVOLTE IN COLLABORAZIONE CON LE SEGUENTI ISTITUZIONI -
SITO WEB http://www.mimit.med.uniroma2.it/

TOTALE DEI POSTI DISPONIBILI 11
di cui posti riservati ai dipendenti di Amministrazioni Pubbliche 2
di cui posti non riservati CON borsa di studio 4 + 1 finanziato da MENARINI
di cui posti non riservati SENZA borsa di studio 2
di cui posti riservati ai candidati autonomi cd Borsisti di Stato Estero** 2

DETTAGLIO BORSE DI STUDIO DISPONIBILI

TOTALE BORSE DI STUDIO 5
di cui borse di Ateneo 4
di cui borse esterne 1 finanziata da MENARINI ai sensi dell'accordo conventivo con l'Università di Roma Tor Vergata


DETTAGLIO DEI CRITERI

LAUREE RICHIESTE Qualsiasi

COSA VERRÀ VALUTATO:

Esame Orale + Documenti e Informazioni riportati nella riga successiva

DOCUMENTO/INFORMAZIONE VALUTABILE OBBLIGATORIETÀ MODALITÀ DI TRASMISSIONE
Progetto di Ricerca
Facoltativo
Da caricare su DELPHI
Curriculum Vitae
Obbligatorio
Da caricare su DELPHI
Lista di esami sostenuti durante la laurea magistrale con relativa votazione e Voto di Laurea
Obbligatorio
Da caricare su DELPHI
Pubblicazioni
Facoltativo
Da caricare su DELPHI
Lettere di raccomandazione
Facoltativo
Da caricare su DELPHI

PUNTEGGIO MINIMO DEI TITOLI -/100
PUNTEGGIO MASSIMO DEI TITOLI 30/100
PUNTEGGIO MINIMO DEGLI ESAMI -/100
PUNTEGGIO MASSIMO DEGLI ESAMI 70/100

LINGUA DEL CORSO Italiano e Inglese
LINGUE RICHIESTE PER GLI ESAMI Italiano e Inglese

DATE DELLE PROVE D'ESAME SETTEMBRE 2021
ALTRI EVENTUALI REQUISITI Verifica della conoscenza della lingua Inglese

Per ulteriori dettagli sui titoli, fare riferimento all'articolo 2 del Bando di Concorso


COLLEGIO DOCENTI


NOTE

** Sono considerati Borsisti di Stato Estero tutti colori i quali sono in possesso di una fonte di finanziamento quale:

  • Un conto corrente il cui saldo sia non inferiore a 5.800 €
  • Una borsa di studio finanziata dal Governo del proprio paese di origine
  • Una borsa di studio finanziata dal Ministero degli Affari Esteri del Governo Italiano
  • La dichiarazione scritta di una qualsiasi Istituzione, sia italiana e sia straniera, che intenda finanziare il dottorato a qualsiasi titolo
  • Un contratto di lavoro retribuito
  • Il sostegno familiare mediante dichiarazione scritta e corredata del documento di identita, in corso di validità, di uno o più familiari dichiaranti

L'evidenza delle fonti di finanziamento sopra elencate non è necessaria in fase di partecipazione al concorso. Al contrario verrà richiesta dalla Scuola di Dottorato in caso di effettiva ammissione, all'atto dell'immatricolazione.

Downloads:



X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su accetto, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Accetto